Scie chimiche – The chemtrails

Scie chimiche – The chemtrails

SCIE CHIMICHE – CHEMTRAILS

Quanti di voi alzando gli occhi al cielo avete notato scie di aerei che rimanevano in sospensione ore, allargandosi, formando reticolati, fino a coprire intere aree, e cioè tutto il vostro orizzonte ? Probabilmente le prime volte che l’avete notato avete pensato che potesse essere una casualità , un paio di aerei commerciali che incrociavano, e data l’altitudine e particolari condizioni atmosferiche, avessero formato scie di condensa. Poi perಠavete cominciato a notare che oltre alle scie appena fatte, ve ne erano molte altre in disfacimento, che si allargavano, e molti altri aerei che passavano rendendo surreale il paesaggio stesso, come si puಠvedere in milioni di foto su google, e di video su youtube.

Io stesso all’inizio, e cioè quando me ne accorsi (2009) rimasi esterefatto, tanto che presi l’abitudine di soffermarmi un oretta su di una panchina, in un parco, solo ad sosservare ciಠche avveniva. Vi posso garantire che queste scie chimiche che vedevo, mi lasciavano molto scosso, perchè non vi trovavo spiegazione, ne mi pareva che nessuno ne parlasse, televisione, giornali, o trasmissioni di vario carattere. Niente scie chimiche, ufficialmente non esistevano. Siccome mi è sempre piaciuto fare ricerche, essendo curioso, mi imbattei subito nel sito internet di colui che considero tuttora in Italia, la persona a cui dobbiamo maggiormente il risultato di avere portato all’attenzione pubblica questo problema, un certo presonaggio che da cultore della fantascienza non potevo non notare… Straker.

La croce chimica - scie chimiche

Un esempio davanti alla mia finestra… scie chimiche chemtrails

E così cominciai a guardare il suo sito internet tanker enemy, totalmente dedicato alle scie chimiche, ai loro effetti, alle analisi fatte di vario genere, il blog che mi pare ci fosse già  allora ( e da parecchio prima io mi accorgessi di ciಠche avveniva ) http://www.tankerenemy.com/

 Beh di scie chimiche ne vidi tante e capii sopratutto che non ero solo, almeno virtualmente. Ora Abbiamo anche un altro suo sito a disposizione, che è un po tipo un canale tv. La cosa che notai già  allora era la incredibile opposizione che Rosario Marcianಠincontrava, da parte di personaggi che non capivo se volevano in buona fede evitare allarmismi ingiustificati, oppure persone che volutamente negavano ciಠche tutti vedevano… i disinformatori, o debunkers, a cui in Italia, fa capo una organizzazione chiamata c.i.c.a.p. che a differenza di quanti credono, non ha alcuna autorità  istituzionale. Proprio recentemente Rosario ha aggiunto una lunga pagina di descrizione di moltissimi di questi disinformatori, che vi linko quì. Dal mio punto di vita prettamente personale, è piuttosto interessante che ne facciano parte anche le aziende di materie plastiche, e che si siano impiantate alle porte della mia città . Era una cosa che sapevo perfettamente, i nemici delle scie chimiche erano e sono anche nemici delle orgoniti naturali con cera d’api, o di cere vegetali e resine naturali, perchè appunto funzionano e mandano all’aria i piani dei loro capi. Chi volesse saperne di più http://www.tanker-enemy.tv/Identified.htm

La dura battaglia di Rosario, lo ha portato a molti risultati, io intanto cercavo di capire se qualcun altro si rendeva conto di ciಠche avveniva, e perciಠcominciai a cercare su youtube, rimanendo letteralmente impietrito perchè mi trovavo davanti a un numero infinito di pagine, piene di video, tutti che documentavano le scie chimiche, praticamente a livello planetario. Già  allora, da circa un anno, utilizzavo il social network facebook, francamente era solo un modo per giocare un po, ma cominciai a cercare lì, e ancor più sorpreso vidi che esistevano tantissimi gruppi, che parlavano e riportavano proprio le scie chimiche. Conscio che alcuni potevano essere fatti apposta per controllare chi si rendeva conto delle cose che avvenivano, delle irrorazioni di scie chimiche ma poi di conseguenza di un quadro generale ben più vasto, mi pareva perಠdi individuare molte persone, che proprio con il cuore, avevano deciso di fare qualcosa, quanto meno, informare e chiedere spiegazioni.

Molti di questi gruppi ora non esistono più, sapete nel tempo e un lavorio logorio continuo, molte persone hanno lasciato perdere, nessuno ha mai fatto volantinaggio informativo davanti agli aeroporti, ne flashmob nelle piazze, ma nemmeno dico magliette t-shirt che almeno magari potrebbero finire per far moda tra i teen-ager e informare così comunque. Ora non starಠa mettere i link di centinaia di siti internet informativi che esistono sulle scie chimiche, chiunque volesse essere inserito in questo articolo basta che lo chieda. Lo stesso vale appunto per i gruppi facebook, che se ne faranno richiesta saranno inclusi in questo articolo.

Croci, tris, triangoli, nella creazione di un reticolato che si espande fino a imbiancare il cielo. Impossibile certi giorni non notare le scie chimiche degli aerei per quante ne sono presenti nel nostro specchio di cielo. eppure ancora moltissime persone, spesso in malafede, cercano di convincere le masse che tutto ciಠnon esiste, e che i nostri stessi occhi, ci ingannano.

Fantascenza ? Si direbbe di no, basta sedersi su una panchina in un giardino e osservare, come feci io, e come per incanto vedremo questi aerei lasciare scie persistenti di “fumo” che formano sinistre ragnatele. recentemente è capitato anche di vederle nere, a differenza delle solite bianche che ormai conosciamo, rendendo la cosa ancor più sinistra.

Tutte queste operazioni (che non si limitano poveri noi solo alle scie chimiche), ma che si inquadrano in un discorso molto più ampio di modificazioni climatiche volute dall’uomo, definite geoingegneria e purtroppo ormai anche bioingegneria,   stanno creando danni a livello mondiale, clima sempre più estremo, quando invece sembrerebbe naturalmente diventare sempre meno estremo (guardate un prato fiorito in novembre e capirete cosa intendo).

Che tutto questo non sia fantascienza ce lo certifica il fatto che esistono “aziende” che si occupano in modo chiaro e dichiarato di questo, basta che digitate in internet http://www.weathermodification.com e come per incanto tutto vi sarà  spiegato in modo forse anche migliore di ciಠche posso fare io, metodi usati, flotte di compagnie aeree affiliate, mappa clienti etc etc, quindi signori, nessun mistero. Ma se volete qualche ragguaglio di più su scie chimiche, modificazioni climatiche, OGM, potete guardare questo servizio andato in onda su TV Koper Capodistria poco tempo fa. Mi fa piacere che di là  dall’adriatico ci sia qualcuno che prende più seriamente le cose di quanto si faccia in Italia (e non solo purtroppo). Anzi pare sia proprio il nostro paese quello più gravemente “infettato” in europa dal problema delle scie chimiche, quasi quanto è quello con il maggior numero di aerei drone americani… sarà  un caso ?

Il mistero è semmai per quale o quali motivo (motivi) tutto ciಠavvenga, ed è lì che gli scenari si fanno sempre più sinistri. Motivi militari ? di interesse per le aziende farmaceutiche, chimiche e/o di OGM (organismi geneticamente modificati) ? O c’è anche un piano per coprire il sole che ci viene taciuto ? E perchè farebbero cià², visto che ormai è evidente che lo fanno ? Purtroppo la realtà  ci porta fino a parlare di morgellons, di persone a cui escono dal corpo nanotecnologie brevettate da aziende produttrici di nanotecnologie, ma anche senza arrivare a parlare di cià², il quadro è preoccupante comunque.

Tantissime trasmissioni anche televisive hanno affrontato negli ultimi due anni l’argomento, eppure non è mai stato possibile parlarne in parlamento a livello politico, e tutto si è fatto per tenere il più possibile su ciಠl’alone di mistero, quando ormai negarne l’esistenza non era più possibile. Anche recentemente a Mistero, in onda su una rete nazionale si è giocato con le maschere di pelle, con le ipotesi più assurde, fino quasi a volerci venire a dire, ora, che sarebbe per il nostro bene.

Scie chimiche Il tris Chimico

altro esempio di partita con scie chimiche a tris, in questo caso, davanti alla mia finestra

Io stesso, a margine di un seminario tenuto a Pozzuoli (Na), ho incontrato cronisti del canale quarto flegreo, che mi hanno fatto alcune domande a complemento del servizio che stavano girando, appunto su questo fenomeno che nella prima primavera scorsa era ormai tanto evidente da spingere molti giornalisti e non a cercare di rompere il muro del silenzio. Di seguito il video girato da canale Quarto Flegreo.

 

Ma aldilà  di ciò che sono davvero, di cosa contengono, di quali pericoli rappresentino per noi, e quali piani sicuramente oscuri ci si celino dietro, la domanda che a me venne più spontanea vedendo questo inquietante fenomeno fu… cosa posso fare per difendere me stesso e gli altri attorno a me ? Quantunque anche essi non vogliano rendersi coscienti del problema, o non possano… ? Questa è una brevissima galleria di immagini scattate da me, ma se cercate su youtube troverete milioni di video da tutto il mondo e in rete decine di milioni di immagini, sempre da tutto il mondo.

La risposta venne dagli studi del secolo scorso di uno scienziato austriaco emigrato negli stati uniti di nome Wilhelm Reich, e dagli sviluppi delle sue teorie e dei suoi accumulatori di energia (come lui la chiamava) orgonica.

Si potevano creare dei generatori (o meglio amplificatori) di questa energia, che la espandessero all’esterno invece che accumularla all’interno estraendola dall’atmosfera come faceva Reich ?

La risposta era si. Ma bisognava scavalcare ancora qualche tranello teso dagli eredi dei detrattori di questo grande scienziato. Coloro che anticipatamente, han dirottato tutti quelli che volevano fare orgoniti funzionanti, ad usare MATERIE SINTETICHE-PLASTICHE, per produrle, e nonostante non funzionino palesemente, ancora oggi i disinformatori insistono a battere quel sentiero… A questo punto, se ve la sentite, potete guardare la conferenza della ricercatrice americana, Sophia Smallstorm, che partendo da un interesse per il morgellons, è arrivata a scoprire che quelle cose sono nanotecnologie brevettate, ma non solo, che esistono i TRANSUMANISTI, eredi degli EUGENISTI, che dichiaratamente vogliono fare e brevettare l’umanità  a loro piacimento. Queste purtroppo non sono considerazioni mie, ma degli stessi TRANSUMANISTI, che lo dicono dichiaratamente sia in video che in libri e convegni. bene vi lascio alla visione della conferenza, una ora e otto minuti del vostro tempo che vale la pena dedicare. Ho scelto la versione inglese originale sottotitolata in italiano, invece che quella con l’audio in italiano, per vari motivi, che non ho voglia di stare quì ad elencare.

Potete trovare nella home page del sito un articolo, intitolato “soluzione scie chimiche” dove parleremo un altro po di questo.

Marco Matteucci (aka Marek Sheran)

2 thoughts on “Scie chimiche – The chemtrails

  1. I’m bombarded with X-Marks the Spot Chemtrails; I’m looking for a huge pyramid orgonite to detox, stay safe from EMF. Any suggested sites?

  2. I’m sorry i don’t know actually personally nobody producing pyramid natural beeswax orgonite in U.S.A. And actually also I no send over there unluckely. The best thing I can say you is try by yourself to do one, is not necessary is a pyramid, you can do a very powerfull chembuster, using an empty (and cleaned) plastic paint box (or a metal one if still find it), and then built orgonite in beeswax directly inside it. Is really much easy and no dangerous (differently respect chemical synthetic plastic resins) and then also some orgoniti beeswax inside empty little glassboxes, that you can bury under coltivations, or get in dirty rivers to clean. And many other use. In my facebook notes there is a simply one to do orgonite, also in my youtube channel, a video guide how to do for orgonite water party 3. Hugs 🙂

Comments are closed.